Poi dici c’è la crisi finanziaria…

L’immagine presa dal New York Times evidenzia come quasi tutti i titoli dell’indice S&P 500, con 500 titoli della borsa USA, quest’anno siano in perdita rispetto all’anno scorso.

Business Week nota come su oltre 11.500 fondi d’investimento monitorati da Morningstar solo uno non è in territorio negativo, ma è in pareggio.

Chi si è tenuto liquido è l’unico che ha vinto quest’anno. Da non credere.

2 risposte a “Poi dici c’è la crisi finanziaria…”

  1. le alternative esistevano: tenersi liquidi (come dici tu), andare sui titoli di stato (come ricorda Gaspa), mettersi sulle polizze vita tradizionali (non le index che si sono smaterializzate negli ultimi mesi).
    ovviamente il lato difficile è decidere quando / quanto spostare da un “settore” all’altro (azioni / obbligazioni / prodotti a tasso fisso…)

    andare con i piedi di piombo non ha mai fatto male a nessuno (soprattutto in periodi come questo)

I commenti sono chiusi.