La nuova routine del mattino v.1-2016

routine mattino

Da un paio di mesi ho affinato una nuova routine del mattino, prendendo spunto da The miracle morning, migliorando una routine precedente. Per tenere traccia dei cambiamenti, ho pensato di dedicare un post periodico alla routine del mattino, così da vedere come cambia nel tempo e ispirare te a prendere spunto e migliorare la tua. Avere una routine aiuta a dare priorità a quello che, durante la giornata, presi dalla contingenza e con la forza di volontà consumata, finisce per perdere di importanza.

La sera prima

La mia routine comincia la sera prima, con un cambiamento importante. Mai a letto dopo le 22,30, salvo casi eccezionali come cene con amici o film in orario serale in sala, quando non sia possibile vederli in un orario anticipato. Andare a letto relativamente presto permette di alzarsi relativamente presto. Alle 6,00 – 6,30 sono in piedi, pronto per affrontare la giornata.

Nelle prime due ore, prima di cominciare a lavorare, cerco quindi di dare importanza a ciò che mi fa star bene: una buona colazione, meditazione, esercizio fisico e lettura di un libro. Il tutto senza una fretta particolare. Se devo prendere un treno o c’è qualche particolare emergenza, cerco di mantenere i miei quattro appuntamenti, eventualmente in versione ridotta, ma senza tralasciarne alcuno.

La mia colazione

La colazione è l’abitudine più consolidata, intorno alla quale ho costruito tutto il resto. Ciò che ho cambiato è la lettura di notizie durante la colazione, sostituita con la lettura di un libro o nessuna lettura, per concentrarmi sul cibo ed eventualmente risparmiare qualche minuto. Un the verde, una spremuta di agrumi, una fetta di pane di segale e marmellata, bastoncini di crusca con latte di riso (o yogurt magro bianco) e mandorle. A questo aggiungo in genere una banana o un frullato di banana e altra frutta con semi di lino e curcuma, che in qualche caso rimando a un momento successivo, al termine dell’esercizio fisico.

Il momento per meditare

Negli ultimi 72 giorni ho sgarrato un solo giorno, dopo 50 giorni di meditazione consecutiva, in viaggio e in qualunque altra condizione. 15 minuti di meditazione, ascoltando il rumore del mare, concentrandomi sul mio respiro. Meditare genera un insieme di effetti positivi che non ho tempo di elencare, ma ne vale veramente la pena. 15 minuti spesi bene, che hanno contribuito a cambiare il mio stato d’animo in ogni momento della giornata: più relax, meno arrabbiature, più comprensione. No stress.

L’esercizio fisico

Questo il momento più difficile, che rischia di essere sacrificato. Per raggiungere il livello minimo di 30 minuti di attività, ho deciso di sforzarmi a fare almeno 30 minuti di camminata veloce sul tapis roulant, bel tempo o brutto tempo. Per incentivarmi ho trovato il modo di collegare il portatile e vedere una puntata di una serie tv, che corrisponde allo zuccherino che mi motiva quando sono più pigro. Risultato. sono in una serie positiva di 13 giorni consecutivi con più di 30 minuti di esercizio, cosa che non mi succedeva da un anno! Funziona! Se posso, faccio anche un programma di 7 minuti di esercizio intenso e qualche piegamento per la schiena.

Non ho tempo per leggere?

Per quanto sia un lettore seriale, dedicare almeno 20-30 minuti alla lettura di un libro di prima mattina, aiuta a non perdere il ritmo e a leggere di più. Preferisco andare a letto prima e leggere la mattina, che leggere stanco prima di addormentarmi. Se è veramente presto, vado a letto con un libro (digitale), che mi concilia il sonno dopo poche pagine, per riprendere la mattina dopo. Qualche mattina delle ultime, con un sole appena spuntato all’orizzonte, ho letto in terrazzo con una temperatura gradevole, con l’unico rumore degli uccellini. Un lusso, no? Neanche a dirlo, ho finito per riprendere una abitudine che stavo trascurando.

Per le 8,30 – 9,00 sono pronto ad affrontare la giornata, dopo aver raggiunto già degli obiettivi importanti: ho mangiato bene e ho energia, ho meditato e mi sono rilassato, ho fatto esercizio fisico e mi sento in forma, ho appreso qualcosa di nuovo dalla lettura.

Qual è la tua routine del mattino? Sono curioso di conoscerla per confrontarmi e migliorare.

2 risposte a “La nuova routine del mattino v.1-2016”

I commenti sono chiusi.