Salute, tecnologia e digitale: il viaggio continua

 

 

 

Il 2016 è stato un anno intenso, sotto molti punti di vista. Certamente, tra le altre cose, è stato l’anno in cui ho dedicato molto tempo ad approfondire il tema del rapporto tra salute, tecnologia e digitale. Ho avuto il piacere di farlo attraverso numerosi contributi per la rivista Mondadori dedicata alla salute, Starbene, sulla versione cartacea settimanale e sul sito con il blog Salute Hi-tech.

Ho avuto inoltre l’onore di far parte per il secondo anno della giuria dei Digital Awards di About Pharma 2016, che hanno premiato i migliori progetti di comunicazione con strumenti digitali della case farmaceutiche in Italia.

Sospensione di Salute Hi-Tech

salute digitale

La collaborazione con Mondadori verrà ridimensionata nel 2017, con la sospensione del blog e con una collaborazione più saltuaria sulla rivista cartacea. Il calo della diffusione del periodico e la fusione con Banzai media per le attività in ambito digitale sono le ragioni alla base del cambiamento. È stato un piacere collaborare e un impegno riuscire a mantenere un ritmo con scadenze ravvicinate.

Il mio interessamento nel settore rimane e sono certo che ci saranno altre occasioni di tornare a condividere e commentare informazioni sull’argomento. Le app in ambito medico si stanno diffondendo ma, soprattutto nel nostro paese, ciò che servirebbe è un cambio di passo da parte degli addetti ai lavori, ancora troppo legati alle vecchie pratiche. Aiuterebbe a prendere il timone di un cambiamento che, se ancora non completo nei suoi effetti, non ha alcuna intenzione di invertire la rotta.