La scoperta dell’anno: yoga!

Il 2019 è stato un altro anno straordinario, per gli alti e per i bassi. Nel bene e nel male. Se non ci fosse il male, non ci sarebbe neanche il bene: banale, ma è la verità. Lo yoga è stata la più bella scoperta che abbia fatto nel 2019. Positiva per vari motivi. Mi ha permesso di riconnettere mente e corpo, più di prima, tornando a investire tempo ed energie su respirazione e meditazione. Dal punto di vista fisico lo yoga mi sta permettendo di riattivare muscoli e giunture arrugginiti. Mi sento meglio fisicamente e mentalmente sono più in pace con me stesso e con gli altri. A San Francisco ho seguito delle lezioni in una palestra e di ritorno in Italia ho trovato un centro yoga locale, con un gruppo di ottime persone con cui praticare insieme.

Ieri sono finito su un libro, Yoga Fitness for men, molto efficace nel descrivere le varie posizioni. Se non hai mai provato yoga, ti consiglio di provare qualche posizione a casa, di approfondire meglio come può esserti di aiuto a sentirti meglio e, magari, a trovare un centro yoga dove provare una lezione. Di solito tutti i maestri yoga ti lasciano partecipare a una lezione di prova, gratis. Non ti costa niente quindi.

Su questo libro si dice che gli uomini sono circa un quarto dei praticanti yoga. Nella mia esperienza locale il numero è appena un po’ più basso. Un peccato, perché lo yoga fa benissimo anche ai maschietti. Ritagliare del tempo per te, per connettere meglio mente e corpo, per capire che non sei in completo controllo del tuo corpo (come sarebbe ovvio e ovvio non è), è tempo ben speso. Anche fosse una lezione a settimana. Come per leggere, non ho tempo non è una risposta. Se ci tieni al tuo benessere psicofisico, lo yoga è un ottimo investimento.

Come succede in questi casi, mi chiedo perché mi sono convinto solo a 44 anni. Meglio tardi che mai comunque.