Vai al contenuto

Archivio:

Marzo 2006

Domenica Allevi, lunedì Il Caimano

Oltre agli impegni politici – ieri incontro con il Sindaco, oggi riunione dell’Esecutivo dei Verdi, prossimamente una riunione della maggioranza – da queste parti si prova a trovare il tempo anche per un po’ di cultura e spettacoli. Questa è l’agenda dei prossimi appuntamenti. Se volete unirvi, nel limite del possibile, fate un fischio.

Mercoledì 22: Chi ha paura di Wirginia Wolf? al Teatro Le Muse di Ancona
Venerdì 24: Scripta Volant a Senigallia
Domenica 26: Giovanni Allevi in concerto al Teatro Le Muse di Ancona (ingresso libero con biglietti da prendere venerdì al botteghino)
Lunedì 27: Il Caimano di Nanni MorettiContinua a leggere

Campione del mondo nell’invio di fax e non solo

Qualche amico giorni fa mi chiedeva notizie del lavoro cominciato con tanto entusiasmo nel dicembre dello scorso anno. Terminato il passaggio dal vecchio al nuovo ho pubblicato poche informazioni. La ragione è semplice: non c’è molto da dire, purtroppo.

In questi mesi ho imparato a conoscere la macchina di un ente pubblico, i tempi delle pratiche, le dinamiche interne, la burocrazia regnante (giustificata a volte, non giustificata in altre).

Non so se esiste ma, nel caso, potrei senz’altro competere nel campionato del mondo di invio di fax e di fotocopie di documenti. Ho acquisito una certa confidenza con gli strumenti…non so se mi spiego.

Nonostante tutto perà non è stato tempo sprecato. Soprattutto ho capito cosa NON voglio fare da grande e scusate se è poco! Il 2006 è cominciato in maniera molto molto più statica del 2005 ma sono sicuro che le novità siano dietro l’angolo.… Continua a leggere

Presente statico, futuro incerto

L’incontro di ieri è stato interlocutorio. Nessun cambiamento nel breve termine e possibili aperture per il prossimo futuro. L’incertezza regna sovrana.

Il viaggio è stato comunque utile. Ora ho le idee un po’ più chiare su cosa voglio fare da grande e su cosa non voglio fare. In quest’ottica la mia posizione professionale attuale è da considerarsi in prognosi riservata.

Il 2005 è stato un anno pieno di collaborazioni e di cambiamenti. Nel 2006, ci scommetto, vecchie porte si chiuderanno e nuove se ne apriranno. Ciò che non auspico, nella maniera più assoluta, è la stasi: i primi due mesi dell’anno, professionalmente, sono stati anche troppo barbosi.… Continua a leggere