Vai al contenuto

Chi l’avrebbe mai detto?

Scritto da:

Luca Conti

Qualcuno mi avrà dato per disperso, qualcun’altro più saggio avrà capito che sono ancora vivo semplicemente perchéquesto è l’unico blog a non essere stato aggiornato nell’ultimo mese.

Possibile che in un mese non abbia trovato un attimo di tempo per un aggiornamento? Ovviamente la mancanza di tempo è soltanto una scusa. La realtà è che il tempo e le energie spese per battere su questa tastiera è tale e tanto che Lucaconti.it è lo spazio che viene sacrificato: è un peccato, me ne rendo conto, anche perchéne avrei di cose da dire.

La politica non mi ispira granché e chi legge questo spazio dall’inizio dell’anno sa che ho perso molti stimoli. Vicende locali recenti, delle quali non parlo per carità di patria, mi fanno ancora di più passare la voglia di scriverne.

Come successo nel dicembre scorso, i 30 giorni a cavallo tra aprile e maggio si stanno rivelando densi di appuntamenti in giro per l’Italia e per il mondo, con una intensità che mi fa pensare a chiedere di fermare il treno o almeno di chiedere una tregua.

Citando soltanto gli impegni pubblici ai quali sono stato invitato e coinvolto, dal 15 Aprile al 15 Maggio sono stato e sarò:

Milano (3 gg) per Fa la cosa giusta con Mozilla Italia
Pesaro per Conversazioni dal basso
Parigi (2 gg) per France 24 (primo turno delle presidenziali)
Roma per Reporter Diffuso di Sky Tg24
Catania per I giornali e Internet
Genova per GreenCampIt
Parigi (2 gg) per France 24 (secondo turno delle presidenziali)
Torino (7 gg) per il Salone del Libro e forse per LitCamp

Nei quindici giorni successivi ho già l’impegno per moderare alcune sessioni a due eventi internazionali di primo piano a Milano:

SES Italia 2007, 29 e 30 Maggio
Web 2.Oltre, 13 e 14 Giugno

Stop a qualsiasi altro impegno fino al 30 giugno.

Articolo precedente

Auguri Europa!

Articolo successivo

Poi dicono che Twitter non serve a nulla...

Partecipa alla discussione

  1. Essì, venga al LitCamp, a condividere, a parlare, ad ascoltare.
    L’unica risposta non accoglibile sarebbe Non ho niente da dire. Ci son le prove, a dimostrare che questo non è vero.
    L’aspettiamo?
    Saluti
    F

  2. 🙂 Sono a Torino a fare da “steward” ad uno stand. Spero di riuscire a liberarmi, ma non posso darlo per certo.

Commenti disabilitati.