Vai al contenuto

Archivio:

Novembre 2007

Le telefonate impossibili di Telecom Italia

Da tempo ho la preselezione automatica e da inizio anno sono passato definitivamente ad Infostrada, tagliando tutti i ponti con Telecom Italia. Con una discreta soddisfazione!

Possibile che, anche oggi, una (povera) signorina di Telecom Italia continui a chiamare per ottenere un appuntamento con un incaricato per cercare di convincerci a tornare con loro? Non sono queste le pratiche anticoncorrenziali per cui Telecom Italia è stata multata ripetutamente?

Cosa devo fare per impedire alla signorina di chiamare? Farmi dare nome e cognome e denunciare lei e il suo datore di lavoro? Potrebbe essere una buona idea? Ce ne vogliono di spot pubblicitari, dopo questo genere di relazioni, per convincerti che Telecom Italia sia buona!

Non torno con Telecom Italia neanche fosse l’unico operatore sulla faccia della Terra, chiaro?!?!?!?!… Continua a leggere

L’invenzione dell’anno? Cybook Gen3

Cybook

lo so, non è rivoluzionario quanto l’iPhone – come concordano Luca Mascaro e Time magazine – ma per me un prodotto di largo consumo come il Cybook Gen3, non troppo costoso, capace di far risparmiare carta e innovare è comunque un prodotto che merita.

Merita a tal punto che sto meditando seriamente l’acquisto. iLiad mi ha frenato, dopo averlo provato, perché seppur più performante – consente di prendere appunti, note sui libri e altro – l’ho reputato al di là dell’utilizzo che ne avrei potuto fare e quindi non sfruttato a dover per 630 euro che costa.

Cybook Gen3 è un lettore di e-book di ultima generazione, leggero, con uno schermo sufficientemente grande, ad alta leggibilità con tecnologia E Ink e tutto sommato ammortizzabile in non troppo tempo per 339 euro che costa. Potrebbe diventare il mio regalo di Natale e poi non bisogna necessariamente attendere Natale, seppur sia così … Continua a leggere

Non capita tutti i giorni

Non capita tutti i giorni di partecipare come relatore ad una conferenza internazionale, in cui sono presenti oltre settanta speaker e solo un altro è italiano.

Non capita tutti i giorni di ricevere una chiamata dalla corrispondenza estera dell’ANSA ed essere intervistato per un lungo lancio d’agenzia (segue).

Non capita tutti i giorni, per fortuna, di doversi mettere a lavorare, dopo una giornata faticosa e arrivare alle 23,30 senza avere finito.

Non capita tutti i giorni di essere invitati come relatore in un convegno presso la Camera dei Deputati insieme a diversi parlamentari di vari schieramenti.

Domani altra giornata sull’ottovolante, con le ultime sessioni a Web 2.0 Expo, una conference call con l’Italia fissata alle 12, un documento da inviare ad un cliente e un volo da prendere per tornare in Italia. Venerdì clienti a Milano, treno per Roma sciopero permettendo e Splinder Night finale. Sabato non è da escludere … Continua a leggere