Vai al contenuto

Trenitalia, notizie buone e notizie cattive

Scritto da:

Luca Conti

Il flusso delle notizie del sito di Trenitalia è molto vivace, con notizie positive e altre meno.

“Quest’anno avremmo i finanziamenti del 1998 – ha spiegato il manager FS – e quindi non possiamo assolutamente parlare di sviluppo. Se le risorse non arrivano, quindi, noi dal primo aprile saremo costretti a ridurre il servizio”. “Ciascuna regione deciderà – ha concluso Laguzzi – dove preferisce tagliare. E se non lo decide la regione, lo decidiamo noi dove c’è meno gente, in funzione della frequentazione”.

“La vendita su internet sta crescendo al ritmo del 50 per cento – ha spiegato Cassola agli ascoltatori – mese su mese. Siamo abbastanza certi che chi verrà a fare concorrenza venderà quasi esclusivamente via web. Anche se, per la verità, stiamo trasformando tutte le biglietterie togliendo le barriere e prevedendo il numerino di prenotazione per non vedere più quelle lunghe file disordinate”.

Articolo precedente

Vai ad un party e incontri il CEO di Twitter

Articolo successivo

Farsi notare dal proprio regista preferito... con un blog

Partecipa alla discussione

  1. “Anche se, per la verità, stiamo trasformando tutte le biglietterie togliendo le barriere e prevedendo il numerino di prenotazione per non vedere più quelle lunghe file disordinate”

    Ma stiamo scherzando? Dopo anni di studi, questa e’ la soluzione piu’ intelligente a cui sono arrivati i grandi manager di oggi all’alba del 2007? Un numerino di prenotazione?

    Un servizio che fa a dir poco pena (essendo stato vittima della Milano-Mortara, ne so qualcosa anche io purtroppo) e puntano a migliorare le code nelle biglietterie? Perche’ non cercare di rinnovare i contratti, di organizzare meglio il lavoro e di evitare qualche sciopero?

    Ragazzi, siam messi proprio male.

Commenti disabilitati.