Vai al contenuto

Archivio:

Aprile 2009

Marketing, pubblicità e Web 2.0

Qui non si butta nulla e ogni battuta sulla tastiera si ricicla finchépuò essere utile. Quella che segue è una intervista per email appena rilasciata. Le domande sono relative a marketing, aziende, pubblicità e Web 2.0. Che ne pensi?… Continua a leggere

Sul dado lanciato e il prossimo futuro

Mi dispiace ricorrere ad ermetismi per parlare di un tema che meritebbe altra attenzione, ma le relazioni pubbliche lo impongono purtroppo, al di là della mia volontà di comunicare e condividere.

Per il momento posso aggiungere che, prima di annunci ufficiali, dovranno passare, temo, un altro paio di mesi circa, ma le mie intenzioni rimangono tali. Non ho cambiato idea. E’ solo una cortesia fatta ad altri, per ragioni che non posso stare qui a spiegare, sorry.

Aggiungo perà che, proprio per quanto sopra, permane la mia volontà di chiudere un capitolo ed aprirne altri a partire dal secondo semestre di quest’anno.

Gli obiettivi di inizio anno restano validi e la seconda parte dell’anno sarà il momento decisivo per raggiungerli, in gran parte. Facciamo passare aprile (già finito) e maggio, poi giugno tiriamo in porto qualche rete e cominciamo a definire lo scenario dell’immediato futuro 🙂

Nei piani di conquistaContinua a leggere

Il dado è tratto

Domani sera avrà una riunione risolutiva e la mia decisione l’ho già presa. Si tratterà di capire insieme i modi e i tempi giusti per comunicarlo ufficialmente. Da tempo avevo manifestato l’intenzione di lasciare, poi per varie ragioni ho tenuto duro e sono andato avanti, ma non è più possibile.

Non sono riuscito a fare tutto ciòche avrei voluto, ma un piccolo segno l’ho lasciato e credo non si dimenticheranno presto di me, anche se non l’ho certo fatto per essere ricorsdato dai posteri. 🙂

Certamente si chiude un capitolo importante della mia vita, anche se non è detto che ci sia ancora da scrivere qualcosa. Quattro anni e due incarichi ufficiali, uno interno e uno pubblico, non sono cosa facile da gestire per nessuno e tanto meno per chi viaggia molto e deve inventarsi una professionalità quotidianamente, per sopravvivere (per ora più che dignitosamente) nella giungla di tutti … Continua a leggere

Senigaglia da Twitter al Corriere.it

Senti una scossa di terremoto e la condividi subito su Twitter. Nella notte succede ben di peggio e tragicamente il terremoto diventa l’argomento del giorno. Gli effetti sui social media non vengono ignorati e così il messaggio viene ripreso da Corriere.it e, potenza di Internet, dal free press lussemburghese L’Essentiel, sulla carta e online.

Peccato che il Corriere della Sera scriva male Senigallia, trasformandola in Senigaglia!

Altra cosa da notare dalla stessa vicenda. Ad un minuto dalla scossa delle 22,20 scrissi su FriendFeed:

già otto utenti twitter in meno di un minuto dalla scossa

Ferruccio De Bortoli nel suo discorso di presentazione alla redazione del Corriere della Sera afferma:

Nel minuto successivo alla scossa del terremoto in Abruzzo c’erano già otto persone che l’avevano comunicato, facendo i cronisti, su Twitter

Una semplice coincidenza?… Continua a leggere

Che settimana, tra Venezia e Perugia

La settimana che si conclude tra pochi minuti è stata così intensa che non ho avuto modo di scrivere granché, se non sugli spazi alternativi a questo blog che consentono una pubblicazione breve, rapida e continuativa, come Twitter e FriendFeed.

Si è cominciato con le Venice Session di Telecom Italia a Venezia e si è concluso, poche ore fa, con il Festival del Giornalismo di Perugia dove ho avuto il piacere di moderare un dibattito con tre grandi personaggi del web internazionale come Luca De Biase, Julio Alonso e John Byrne di Business Week.

In mezzo c’è stata la faticosa ma fruttuosa approvazione della Variante Arceviese al Consiglio comunale, con una seduta terminata alle 4,30 del mattino (o della notte). Se ne sentono così tante in queste sedute che un decimo spingerebbe all’astensione gran parte dell’elettorato che, per fortuna della democrazia, la notte dorme e non perde tempo a seguire … Continua a leggere