Vai al contenuto

Thailandia, la terra dei sorrisi

Scritto da:

Luca Conti

Thailandia

Dopo un intero mese passato a girovagare in Thailandia eccomi di nuovo qua, con un bagaglio di esperienze ricchissimo, molte positive e qualcuna negativa. Persone, immagini, profumi, paesaggi, umanità, calore, cultura è quanto ho riportato a casa con me. Era da oltre dieci anni che non stavo oltre un mese lontano da casa e per la prima volta mi son trovato ad organizzare un viaggio tappa dopo tappa, last minute (in un periodo non facile come il picco di stagione!), con qualche peripezia imprevista (come 36 ore di intenso malessere e febbre), ma anche tante gradite sorprese.

Non so in quanti altri paesi si possa fare altrettanto, ma in Thailandia ho trovato, pur tra strutture non sempre di alto standard e mezzi a volte molto limitati, grande ospitalità, persone generose e pronte ad aiutare oltre che ad accogliere, spiagge a basso impatto turistico, prezzi più che economici e un clima invidiabile, soprattutto se visto dall’Europa delle ultime settimane. Certo, ci vuole un po’ di spirito di adattamento e un po’ di pazienza, ma quel che si ottiene in cambio vale la pena. L’alternativa è spendere di più e vivere nell’ovatta di un resort in tutto e per tutto occidentale, ristorante incluso, ma allora perchéfarsi 11 ore di volo? No, grazie!

Un viaggio ricco di store da raccontare. Proverà a farlo prendendo spunto dalle centinaia di foto che mi appresto a caricare online, anche se molte storie non hanno una documentazione fotografica a supporto, ma non per questo sono meno interessanti. Tra le varie città toccate: Bangkok, Koh Samet, Koh Samui, Koh Lanta, Kho Phi Phi, Kho Haa, Phuket e Ao Nang. Goditi intanto le foto e se hai domande di qualsiasi genere, sono qui per aiutarti.

LINK: Thailandia 2009/2010 – l’album fotografico

Articolo precedente

Che imprenditore sei?

Articolo successivo

Il tempo passa veloce