Vai al contenuto

Archivio:

Marzo 2017

Dietro le quinte di Equilibrio digitale, per usare la tecnologia, con consapevolezza

 

Finalmente è online. La prima puntata di Equilibrio digitale è disponibile per l’ascolto su tutte le piattaforme, da iTunes a Spreaker, da Overcast alla tua app preferita per ascoltare podcast.

equilibrio digitale

Equilibrio digitale è una trasmissione audio di 15-20 minuti dedicata all’uso consapevole della tecnologia. L’obiettivo è sviluppare una conversazione sul tema, con aneddoti personali, interviste ad esperte, esperimenti e consigli per interrogarti sul tuo stile di vita. Interrompi qualsiasi attività appena senti il bip della notifica sullo smartphone? Non passa un minuto da quando sei sveglio e hai già il telefono in mano? Chatti su WhatsApp quando hai amici intorno a te? Rispondi alla posta elettronica in meno di cinque minuti, qualsiasi sia l’attività che stavi facendo quando sei stato interrotto?

Equilibrio digitale vuole esattamente far emergere queste domande e trovare la soluzione migliore per usare la tecnologia senza venirne usati. Non è per gli addetti … Continua a leggere

Un aperitivo a Jesi, tra equilibrio digitale e personal branding

 

Acquisire consapevolezza del proprio comportamento è il primo passo. Poi è il momento di agire.

drink

In una giornata lavorativa tipo, quante ore dedichi al lavoro vero, quello che ti fa guadagnare e che ti appassiona? Quanto tempo passa invece tra notifiche, distrazioni, controllo email, Face-book e altre attività per cui non vorrai essere ricordato al tuo funerale? Della tua attività online quotidiana, quanto èveramente dedicato a valorizzare la tua Identità e il tuo personal branding e quanto è“tempo perso”?… Continua a leggere

La sfida del mese di marzo: meno informazione, più filtro

 

Qual è il valore del flusso informativo in cui siamo immersi quotidianamente?

filtro

Da professionista della comunicazione e dell’informazione credo sia un dovere interrogarsi sul valore estratto dall’informazione quotidiana che consumiamo. Per questo ho deciso di applicare alcuni filtri per il mese di marzo. Filtri più restrittivi del solito.

La sfida del mese di marzo

La mia dieta informativa ègià molto sofisticata. Niente telegiornali, niente canali all news, niente giornali, niente periodici, niente radio. Solo digitale, selezionato: podcast in inglese, molti feed RSS in inglese e qualcuno in italiano, diverse newsletter quotidiane e settimanali, più il flusso di Twitter. Da queste fonti ricevo link di articoli da leggere, segnalazioni di libri da leggere, film da vedere, podcast da ascoltare. Il volume è tale che, per quanto filtrato, a mala pena mi permette di restare al passo. Con un limite: leggo pochi libri (uno a settimana per me è poco) … Continua a leggere