Vai al contenuto

Archivio:

Gennaio 2019

Sic transit gloria mundi

Non c’ègiorno migliore di quello in cui ho visitato la camera mortuaria per rendere omaggio al padre di un’amica, e farle coraggio, per riflettere sul fatto che tutti siamo utili, ma nessuno indispensabile. L’ho sempre pensato, ma oggi ne ho avuto l’ennesima conferma. Non citerà fatti e persone, perchéil fatto in questione è solo uno di tanti, esemplare di un modo di intendere le relazioni come transazione. Io faccio un lavoro per te e, per quanto possiamo andare a pranzo/cena insieme, per quanto ci possiamo interessare l’un l’altro della propria salute e dei propri cari, per te io sono una merce intercambiabile. Le attenzioni alla persona sono solo formali o magari genuine, ma solo fino al momento in cui il business incontra un momento di svolta. Come gli amici si vedono nel momento del bisogno, la profondità e la qualità delle relazioni professionali si scopre quando arriva un momento critico. … Continua a leggere

Scendere dalla ruota del criceto o del black friday dell’anima

L’inizio del 2019 coincide con un periodo di cambiamento e di trasformazione iniziato alla fine dello scorso anno. In realtà è in corso da più tempo, seppur frenato dall’inerzia di alcune rendite di posizione, ma alla fine del 2018 ho preso maggiore consapevolezza dell’urgenza di questo cambiamento professionale e ho cominciato a scriverne in pubblico, seppur in un ambiente intimo che percepisco più protetto delle pagine di questo blog (almeno per ora), ovvero la mia lettera (o newsletter, se la vuoi chiamare così).

Oggi di fatto comincia il mio anno professionale, dopo un periodo di pausa coinciso con le feste di fine anno, dedicato alla lettura, al riposo, al cinema e agli amici, oltre che alla famiglia, almeno in parte. Un nuovo inizio che voglio documentare anche qua, perchémagari è utile a qualcuno che sta vivendo un periodo simile e perchépuò essere utile anche a me, per raccogliere le idee … Continua a leggere