Vai al contenuto

Archivio:

Aprile 2019

Essere un unicum indivisibile, orgoglioso e irripetibile

Sappiamo che anche se battessimo il record mondiale di velocità di lettura il numero di libri che leggeremmo resterebbe comunque una frazione minuscola di quelli esistenti. Siamo sommersi da libri proprio come siamo sommersi da programmi televisivi. Eppure possiamo leggere un solo libro e guardare un solo programma per volta. Abbiamo moltiplicato tutto, ma siamo ancora individui. Ciascuno di noi è una sola persona ed è più piccolo di Internet. Per goderci la vita forse dovremmo smettere di pensare a quello che non riusciremo mai a leggere, guardare, dire e fare, e iniziare a pensare a come goderci il mondo all’interno dei nostri limiti. A come vivere in una dimensione umana. Forse dovremmo concentrarci sulle poche cose che possiamo fare, invece che sui milioni di cose che non possiamo fare. Dovremmo smettere di desiderare vite parallele. Dovremmo trovare una matematica più piccola. Essere un unicum indivisibile, orgoglioso e irripetibile.

Matt
Continua a leggere

Smettere di contare ciòche non conta

Se mi leggi da un po’ o hai sfrucugliato nell’archivio, dovresti sapere che sono sempre stato un fan della misurazione. Quando ho scoperto il fenomeno del quantified self, mi ci sono buttato. Ho cominciato a misurare tutto ciòche potevo, per capire a che livello ero e avere una base di riferimento per darmi degli obiettivi di miglioramento. Almeno per le cose che a) potevo misurare e b) che consideravo importanti per me.

Tra le tante cose che ho misurato negli ultimi anni trovi: passi percorsi al giorno (alla settimana, al mese, all’anno), distanza percorsa, minuti di attività fisica, battito cardiaco a riposo, pressione sanguigna, peso, rapporti sessuali (storia lunga, un’altra volta!), libri letti, film visti (a casa e al cinema), giorni di viaggio, numero di treni/aerei, notti fuori, ore passate davanti al computer, ore passate online, ore passate sul telefono, app più usate, numero di sblocchi del telefono, ore passate … Continua a leggere

Accettare la realtà

In 3 libri letti negli ultimi 3 giorni ho trovato ripetuto il mantra dell’accettare la realtà, per vivere bene e avere successo nei propri progetti. Un concetto banale, se vuoi, ma da cui scaturiscono altre importanti considerazioni. Accettare la realtà comporta, nei casi più difficile, un dolore. Bisogna farci i conti e prenderlo come uno stimolo ad andare avanti. Vivere in una realtà parallela non è una soluzione, ma solo un rinvio di problemi, che si manifesteranno comunque, forse in una forma ancora più grave perchénon ci abbiamo fatto i conti quando potevamo.… Continua a leggere

LinkedIn è in libreria

Fresco di stampa arriva in libreria LinkedIn, scritto insieme a Cristiano Carriero per la collana Digital Marketing Pro di Hoepli Editore.

Idealmente è l’aggiornamento del libro scritto nel 2012 su LinkedIn, sempre per Hoepli.

Tra un paio di mesi arriverà il secondo mio libro dell’anno, scritto insieme a Cristiano: Content marketing.

Buona lettura!… Continua a leggere