Vai al contenuto

La settimana 12/2022

Scritto da:

Luca Conti

Finalmente è arrivata la primavera e si vede: la mia produttività è scesa ai minimi dell’anno, ma sono molto indulgente con me stesso. Carpe diem è il mio motto ormai da molto tempo. Non è un motto, ma uno stile di vita. Stile di vita che ho messo in pratica, lavorando sulla mia tintarella già ora, approfittando di un sole forte e del mio appartamento che si presta a creare un mini effetto serra nella mezza stagione. Ho letto molto e ho ascoltato meno audiolibri, poco ispirato da ciò che ho trasferito sul mio smartphone. Un paio di passaggi al cinema. Un paio di momenti sociali. Soprattutto ho prenotati gli spostamenti per due viaggi, entrambi con una tappa all’estero e con una nuova bandierina. Sono entusiasta!

Vita sociale

Settimana tranquilla, ma non sotto il minimo sindacale. Una chiacchierata con un caffè e una cena con un amico con cui non chiacchieravo faccia a faccia da quasi un anno. A conferma che non ho amici stretti, ma una vasta cerchia di amici meno intimi. Si prende quello che viene. Ho avuto la mia solita chiacchierata online con l’Inghilterra, a cui si è aggiunta la conversazione mensile delle mie community sui libri, durata in totale due ore e mezza. Un tempo infinito per stare seduto alla scrivania in videoconferenza, ma è linfa vitale per il mio intelletto. C’è anche un nuovo amico conosciuto in settimana: promette bene.

Amici incontrati (online): 4 (1).

Vita intellettuale

Pochi stimoli dal cinema, ma fondamentali. Due passaggi: The Lost Leonardo (DEN) e Spencer (UK/GER). Il secondo lo avevo già visto e quindi non lo conto. The Lost Leonardo mi ha rapito. Conoscevo parzialmente la storia del Salvador Mundi da qualche articolo di giornale, ma il documentario è stato fantastico. Così stimolante che il giorno dopo ho cominciato un libro molto dettagliato sullo stesso argomento, finito in 2 giorni (399 pagine) e ne ho anche scritto un post. Zero film visti a casa, per la prima settimana quest’anno. Mi sono dedicato di più alla lettura.

Film visti: 2

Totale film da inizio anno: 63

Altra settimana notevole sul piano della lettura con 6 libri completati e 2 iniziati. Di Camila ne ho già scritto, poi c’è un audiolibro di Italo Calvino che non ti consiglio, Cara sei maschilista!, Le guerre di Putin di Giorgio dell’Arti che aiuta a fare un ripasso, Deep sniff per allenare il mio inglese. L’ultimo dipinto di Leonardo è il libro della settimana. Nuove entrate Tutto per i bambini, su fama, YouTuber bambini e genitori sfruttatori e Le perfezioni, romanzo italiano sui millennial che ha qualche spunto.

Sono a buon punto con l’ultimo di Sally Rooney, continua il saggio sui giovani bisessuali americani. Marzo si concluderà con un’altra ventina di libri completati. Quest’anno si preannuncia record, se vado avanti di questo passo, come credo.

Libri letti: 6

Libri (nuovi) in lettura: 2

Totale da inizio anno: 56 (+8 abbandonati).

Formazione: Sono al palo. Ho preferito dedicarmi al benessere fisico e alla lettura. Recupero questa settimana.

Salute

Salvo una giornata di dolore cervicale/mal di testa, ho passato una settimana in piene forze. Un paio di ore di sole al giorno, se non di più, hanno decisamente messo in moto il mio fisico che è pieno di energia. Mi compiaccio anche di essere arrivato a settimana con il frigo letteralmente vuoto, ottimizzando i cibi freschi acquistati la scorsa settimana con zero spreco.

Lavoro

Settimana quasi sabbatica. Ho mantenuto i miei impegni in diretta, tra coworking e discussione sui libri, ma ho fatto poco altro. Il side job ha generato ricavi più che sufficienti a coprire le esigenze base. Ho fatto un terzo passaggio nel giardino, questo sì.

Finanza personale & Ricavi

Il flusso di cassa è positivo. Per il resto chiudo il primo trimestre senza aver fatto un ragionamento sui miei investimenti. Questo mi pesa un po’.


La scorsa settimana mi davo come obiettivo prenotare i miei primi viaggi all’estero dalla pandemia e ci sono riuscito. Forse è per questo che mi sono crogiolato al sole soddisfatto.

Obiettivi della settimana 13/22: Chiudere il trimestre cercando di non portarmi avanti materiali archiviati, come il corso di formazione che ho avviato e altri articoli che ho messo da parte e non ho ancora letto/processato, così da cominciare il secondo trimestre più leggero.

Articolo precedente

Da segnare sul calendario

Articolo successivo

La promozione delle minoranze

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.