Vai al contenuto

La settimana 25/2022

Scritto da:

Luca Conti

Gran bella settimana dal 19 al 25 Giugno. Ne scrivo a luglio, ma la pubblico il giorno in cui avrei dovuto scriverla. Inizio a Milos e termine a Senigallia, con in mezzo Folegandros e Atene. L’ultima settimana in viaggio, per un po’, e già mi viene voglia di ripartire. Mi piace l’idea di conoscere gente nuova, avere nuove mete, cambiare paesaggio letteralmente, non pensare a nulla se non alla spiaggia da raggiungere, a cosa mangiare e poco altro. Le priorità cambiano, cambia la prospettiva. Non ci sono scadenze, non ci sono grandi responsabilità, non mi interessa di cosa succede nel mondo, non ci sono notizie da leggere. Solo esplorazione, scoperta, nuova conoscenza. Mi sono così divertito che a settembre voglio ripartire. È già ora di prenotare qualcosa. Alla faccia di Putin|

Vita sociale

Ottima la vita sociale. In viaggio sono uscito con tre persone e ne ho conosciuta una quarta. Simpatica anche la breve permanenza in ostello ad Atene, con il gestore molto cordiale e spiritoso, seppur fosse mezzanotte quando sono arrivato. Tornato in Italia non ci voleva niente di meglio di una cena con gelato e passeggiata al mare di sabato sera, per chiudere la settimana in bellezza.

Ribadisco: viaggiare solo è una manna, perché mi ha permesso anche questa volta di conoscere gente del posto e altri viaggiatori. Esperienze limitate nel tempo, senza probabili strascichi – anche se mai dire mai nella vita – ma pur sempre fonte di arricchimento personale e direi quasi spirituale.

Vita intellettuale

Ho visto un film in sala, appena arrivato: Elvis! Meritava.

Libri: ho perso un po’ il filo, che recupero nel tracciamento nelle prossime settimane. In ogni caso ho portato avanti Il gioco della distruzione, ancora da completare, e ho letto il libro del mese per il book club con gli amici: Le vergini. Mettiamola così: ho letto poco, ma ho visto molti panorami, anche in compagnia.

Salute

La bilancia, al ritorno, dice che ho preso 1-2 Kg rispetto al mio peso forma e il dato del grasso viscerale è salito da 5 a 6. Niente di drammatico, ma è la conferma che non avere modo di preparare i pasti, adattamenti a ciò che ho trovato, soprattutto panificati, mi ha fatto letteralmente lievitare. Urge intervento e sarà mia cura impegnarmi nelle prossime settimane.

Sonno, ho migliorato rispetto alle settimane precedenti, ma va da sé che sono stato comunque sballato, anche se con più energia rispetto ai giorni precedenti.

Lo sbucciamento del gomito a Milos è rientrato, anche se per alcuni giorni non mi ha fatto dormire proprio bene. Piccolo incidente, ormai archiviato.

Lavoro

Posso dire di aver staccato al punto di essermi anche dimenticato di alcuni impegni che mi ero preso, come le newsletter per conto terzi. Poco male, recupererò nei prossimi giorni.

Finanza personale & Ricavi

Il viaggio aveva come obiettivo quello di spendere soldi messi da parte allo scopo. Il risultato finale è che ho speso meno di quanto avevo preventivato. Al netto di alloggio (38,50 € di media al giorno) e viaggio (stima di 150-180 euro totali tra volo e trasferimenti) credo di aver speso meno di 30 euro al giorno tra pasti, bevande, trasporto locale e altri divertimenti. Considerando che non è alta stagione, ma è comunque Europa durante l’estate, direi di aver speso almeno un terzo meno del preventivato. Urge quindi nuovo viaggio per allocare le risorse rimaste.


Una delle migliori settimane dell’anno, a riconferma che viaggiare mi fa bene. Mi fa stare bene mentalmente e, seppur con qualche appesantimento al ritorno, anche fisicamente. Continuare così anche per il resto dell’anno.

Articolo precedente

La settimana 24/2022

Articolo successivo

I film del mese - Giugno 2022

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.