Vai al contenuto

Martedì 24 Gennaio 2023

Scritto da:

Luca Conti

Il maltempo di ieri, finito anche sul Tg1 tedesco, non ha provocato danni o vittime per fortuna, ma mi ha lasciato in eredita un raffreddore e un conseguente mal di testa, che al momento sembrano non troppo debilintanti. Vedremo.


Eventi

Ieri ho partecipato al Cardiowriting, sessione di un’ora condotta da Matteo Bortolotti per allenare e promuovere la propria scrittura. Ti consiglio vivamente di provare e divertirti insieme agli altri partecipanti. Ciò che scrivi, stimolato da Matteo, puoi leggerlo agli altri o tenerlo per te.

Il CARDIO❤️WRITING non è un corso di scrittura creativa, è una pratica di scrittura ri-creativa.   
Durante ogni allenamento potrai lanciarti nella stesura di brevi esercizi da 1 a 5 minuti che ti permetteranno di riscoprire la tua creatività e senza spendere troppe parole attiverai il narratore che è in te.   
C’è di più: ogni volta che i tuoi compagni di allenamento condivideranno quello che hanno scritto comincerà uno scambio unico nel suo genere e si creerà un legame tra voi che ti incoraggerà a scrivere e condividere senza timidezza e senza nessun giudizio.  
Perché NESSUNO È NEGATO.


Media

Ieri mi è tornata in mente la colonna sonora di Babylon, visto venerdì scorso, e mi sono fissato con una canzone in particolare, scoprendo tra l’altro che è una cover! Ti lascio scoprire il testo e capirai perché è una canzone curiosa. Comincia così:

There’s one pet I like to pet
Every evening we get set
I stroke it every chance I get

Su Babylon poi, Massimo mi ha girato una recensione di Jacobin, tradotta e apparsa su Internazionale. È piena di spoiler, ragion per cui non la leggerei se non hai visto il film e lo vuoi vedere prima. In ogni caso è una recensione ridicolmente aspra. Come si può scrivere qualcosa come ciò che segue, per un regista rispettato? Per un film che non ti è piaciuto? Non ho parole.

Questa pellicola è così imperdonabile che spero davvero Damien Chazelle abbia raggiunto l’apice dell’ascesa hollywoodiana e cada bruscamente nella fogna della sua carriera per non firmare mai più un’altra pellicola. Dopo Babylon, sarebbe la giusta punizione.

Tra l’altro vedo che tutte le sue recensioni più recenti sono negative, compresi The Fabelmans e Tar, tra i migliori film dell’anno. Evidentemente di diverte a spalare m****. Male per Internazionale che potrebbe tradurre recensioni più sensate.

Netflix e lo streaming video ormai riempono le conversazione sui media in modo trasversale. Questa riflessione è sull’influenza visuale rispetto alla produzione di film e serie TV che, per un motivo, sembrano tutte uguali.

[…] writer Gita Jackson describes the Netflix look as unusually bright and colorful, or too dark, the characters lit inexplicably by neon lights, everything shot at a medium close-up. She discovered this aesthetic monotony is in part due to the fact that Netflix requires the same “technical specifications from all its productions.” This is of course an economic choice: more consistency = less risk. They’ve also structured their budgets to favor pre-production costs like securing top talent. So despite the fact that their budgets are high, they’re spending it all on what is essentially marketing, pulling resources away from things like design and location. This style-over-substance approach is felt in most things Netflix makes, and it’s being replicated across the industry.

Libri

Lo scorso weekend, in un tour de force, ho finito Kafka sulla spiaggia. Così ieri sono tornato a leggere Rumore bianco, iniziato durante un volo 4 settimane fa ormai, per prepararmi alla visione dell’omonimo film su Netflix dal 30 Dicembre scorso. Molto brillante, forse anche troppo, perché non vedo una trama forte e ho quasi voglia di leggere altro. Vedremo se riesco a dargli un’accelerata, perché ho tanti altri libri che attendono di essere letti. Rumore bianco è stato ripubblicato da Einaudi in una nuova traduzione. Io sto leggendo la vecchia.

Articolo precedente

Lunedì 23 Gennaio 2023

Articolo successivo

Mercoledì 25 Gennaio 2023

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.