Vai al contenuto

Archivio:

Esperienze

Saper Imparare apre ufficialmente oggi con un Open day

19 anni dopo aver aperto il mio primo blog, eccomi di nuovo a lanciare un nuovo progetto digitale di condivisione di contenuti. Saper Imparare è finalmente realtà. Oggi pomeriggio ho organizzato un semplice evento online per raccontarne la nascita, gli obiettivi, il funzionamento e raccogliere domande, suggerimenti, proposte.

L’evento è aperto a tutti.

Per partecipare: https://lu.ma/v7a37q9a

Nei prossimi giorni avrò modo di raccontarne il dietro le quinte, per ispirare altri che volessero percorrere la stessa strada.… Continua a leggere

Siamo troppo vivi per morire e troppo morti per vivere

La preoccupazione per la buona vita va contrapposta alla lotta per la sopravvivenza. La società dominata dall’isteria della sopravvivenza è una società di non morti. Siamo troppo vivi per morire e troppo morti per vivere. Nella preoccupazione esclusivamente rivolta alla sopravvivenza noi siamo uguali al virus, questa creatura non morta che si limita a moltiplicarsi, quindi a sopravvivere, senza vivere.

La società senza dolore di Byung-Chul Han

Ci aspetta un altro mese in cui non sarà possibile uscire dal proprio comune, se non per motivi di lavoro/salute/necessità. I contatti sociali tornano a essere fortemente ridotti e restano chiusi tutti i luoghi di aggregazione e socializzazione. C’è un motivo più che valido per accettare tutto ciò: ospedali e terapie intensive oltre le soglie di allarme. Punto, non c’è nulla da discutere.

Reel on sailboat with sails sailing on water with horizon in the background
Credit: Jonathan Smith

Detto questo però, dobbiamo continuare a vivere. Vivere significa pensare al nostro futuro, pensare a diventare … Continua a leggere

Ritorno alla vita

Oggi è stato il primo giorno, dopo tre settimane, in cui mi sono risvegliato a casa mia, dopo aver dormito la prima notte a casa. Il COVID-19 è sconfitto e tutta la famiglia è in recupero, guarita Sono state settimane difficili, non solo sul piano della salute fisica, ma anche per quella mentale. Non voglio aggiungere un’altra storia di guarigione alle tante già raccontate. Ciò su cui mi voglio soffermare è la strana sensazione del dopo.

man standing in front of the window
Credit
Continua a leggere

Una settimana in prima linea contro il COVID-19

Con l’Italia che supera ufficialmente il dato di un italiano su 20 contagiato – quanti saranno in realtà? Il doppio? – potevo non essere coinvolto in qualche modo col virus? Dire che me l’aspettavo, prima o poi, è facile. Non avrei immaginato a distanza di un anno dall’inizio di tutto di essere in quarantena asintomatico, a prendermi cura della mia famiglia, tutta positiva. Sì, il mio status è al momento incerto. Avrò anch’io il virus? Da protocollo, essendo asintomatico, devo attendere i 10 giorni dall’ultimo contatto stimato per poter fare il tampone molecolare e sapere i prossimi passi.… Continua a leggere

🗝Unlock Your Knowledge

L’anno è cominciato con una serie di progetti così ampia da aver trascurato di parlarne in pubblico. La newsletter settimanale è diventato l’appuntamento in cui raccontare e linkare quello che faccio. A pensarci bene dovrei riprenderla anche qui, così da dargli una seconda vita e farla leggere anche a chi preferisce, a ragione seguirmi attraverso i feed RSS. Non è questo però l’oggetto di questo post, ma un nuovo corso che sto sviluppando e un piccolo evento che si tiene domani, Giovedì 18 Febbraio alle 16,05.

Per la prima volta ho pensato di sviluppare un corso in inglese, cogliendo l’opportunità che mi ha dato Hyperlink Academy. Se non lo conosci, si tratta di una piattaforma dedicata all’apprendimento, molto sperimentale. Ci trovi corsi molto interessanti e di nicchia, formazione in formato club ed eventi, gratuiti e a pagamento. Dacci un’occhiata.

Domani tengo una presentazione di 50 minuti che ho … Continua a leggere