Vai al contenuto

Archivio:

Africa

Air conditioner e Aline Frazão

Ogni giorno sembra uguale al precedente, in questo gennaio di semi lockdown casalingo, eppur non lo è. Basta un film, un brano musicale, un libro a renderlo diverso e unico. Il potere dell’arte e delle storie.

Ogni giorno che passa sono sempre più felice di aver attivato un abbonamento annuale a Mubi (72 euro) e poter godere di una selezione di film curati con attenzione, da ogni angolo del pianeta. Avevo messo in lista da qualche settimana Air conditioner, sia per il paese d’origine (Angola), sia per il fatto che fosse una esclusiva Mubi, proveniente dal circuito dei festival internazionali. Scelta azzeccata.

Ieri sera avevo meno d’un’ora e mezza per vedere qualcosa e la scelta è caduta appunto su Air conditioner, che dura 73 minuti. Il film è evidentemente girato con pochi mezzi e il panorama non è quello che vedi di solito al cinema. Niente … Continua a leggere

Afridigest, una finestra sulla web economy africana

Un mio personale imperativo morale è la diversificazione delle fonte. Meno notizie da Stati Uniti ed Europa e più riflettori accesi sugli altri continenti. Godere di osservatori su mondi diversi da quelli battuti dai grandi media (dentro ci metto anche tutti i siti tech anglosassoni) è una ricchezza notevole, per me almeno, in termini di contaminazione con esperienze meno note, ma non per questo meno interessanti. L’equivalente di viaggiare per conoscere gente del posto e culture diverse.

Afridigest è una newsletter che ogni settimana fa il punto sul business nel continente africano. L’ho appena scoperta e mi sono subito abbonato. Premia, in termini di serendipity, seguire strade poco battute. Forse non nell’immediato, ma nel medio lungo termine. Leggere quello che leggono tutti ti fa pensare, gioco forza, come gli altri. Alla fine non è un gran vantaggio.

AfridigestContinua a leggere