Vai al contenuto

Archivio:

film

10 film da recuperare nel 2014

stoker

La classifica degli incassi del cinema in Italia grida vendetta. Sotto la top 100 ci sono almeno 10 film che avrebbero meritato un incasso ben superiore, ma la distribuzione sappiamo è quello che è, non solo in Italia. Grazie all’home video e a internet ecco i miei 10 film da recuperare, in ordine inverso rispetto all’incasso.

Before midnight

Uno dei migliori film dell’anno secondo molte top 10 di critici cinematografici. Ben recitato, ben scritto, dialoghi più che credibili. Un gioiello.

Stoker

Uno dei migliori thriller dell’anno, distribuito in Italia a giugno quando nessuno se l’è calcolato, eppure è straordinario. Ti assicuro che non hai visto niente di simile.

Una fragile armonia

Philip Seymour Hoffman vale da solo il prezzo del biglietto e insieme il film offre molto altro. Un quartetto di archi va in crisi e le relazioni personali si incrinano in una New York invernale.

Promised Land

Matt Demon … Continua a leggere

2013, Un anno di grande cinema

cinema

Questo anno è stato all’insegna del cinema, più di qualsiasi altra cosa, ad eccezione dei viaggi, di cui parlerà in un altro post. Non credo mi sia mai capitato di vedere 125 film in un anno, di cui 27 al cinema. Come sono riuscito a vedere così tanti film? La ragione è semplice: ho azzerato l’intrattenimento televisivo, fatte salve poche serie tv e ho cominciato la stagione televisiva 2013/2014 senza seguire alcuna serie, vecchia o nuova; ho sottratto anche un po’ di tempo ai libri, con letture in calo rispetto ai massimi dello scorso anno.

Un mio obiettivo, per il 2013 e per il futuro, è di vedere tutti i film nella Top 250 di IMDB. Una lista che rappresenta ciòche piace di più, nella storia del cinema, all’ampia comunità di cinefili navigatori. IMDB è il sito più ricco di informazioni cinematografiche e su questo ho creato una listaContinua a leggere

Il film che nessuno ti farà vedere in Italia

Nessuno lo distribuirà al cinema in Italia. Difficile che lo trasmetta qualche pay tv, considera che il regista, produttore, sceneggiatore e protagonista è anche il distributore, personalmente, oltre ad essere l’autore delle musiche del film.

Upstream color è difficile da definire. Su IMDB è classificato come drammatico, fantascienza, ma lo è e non lo è. Direi sia unico nel suo genere, enigmatico, un rompicapo quasi e un capolavoro, se lo confrontiamo con il budget con cui è stato prodotto: poche migliaia di dollari.

Upstream color ha una storia alle spalle molto, molto curiosa.

Quel che ti consiglio di fare èvederlo e poi approfondirlo a partire da questo link del New Yorker. L’articolo è ricco di spoiler, quindi ne sconsiglio la lettura prima di vedere il film.

Continua a leggere