Vai al contenuto

Archivio:

Italia

Il punto debole del lavoro autonomo

La condizione del lavoratore autonomo di seconda generazione in Italia si è dunque deteriorata sensibilmente, al punto da far dubitare che possa continuare ad attrarre i giovani alla ricerca di soluzioni lavorative non occasionali.

Questo passaggio l’ho trovato su Il Lavoro, il terzo volume della collana Personal Manager dell’Università Bocconi, edito giusto un anno fa.

Adesso capisco tante cose: le persone che storcevano il naso quando gli prospettavo un lavoro a partita IVA, chi voleva dissuadermi dall’intraprendere questa strada, chi mi preannunciava tempi difficili e anche lo stupore del mio commercialista nell’avviare un percorso sul giusto binario in tempi tutto sommato molto brevi.

Dal punto di vista fiscale è un bagno di sangue e il potere negozionale, come ricorda il libro, è basso, con le conseguenze che èfacile immaginare. Ciò non toglie che un anno a questo regime mi abbia dato notevoli soddisfazioni.

Durerà? Lo vedremo insieme nei prossimi mesi.… Continua a leggere

Il comune senso del pudore

Una delle tante ragioni per cui sono andato in Grecia in vacanza è che puoi metterti in spiaggia a prendere il sole integrale senza che nessuno ti dica nulla, anzi! In alcuni momenti della giornata e in alcune spiagge i naturisti sono la maggioranza, senza alcun problema. In Italia invece non è così e per fortuna che qualcuno, come Beppe Severgnini, lo denuncia anche dalle pagine dei giornali.

Il divieto più buffo è quello di mettersi nudi in luoghi appartati, al mare, al lago o lungo i fiumi. Oggi, siamo certi, neppure Oscar Luigi Scalfaro avrebbe nulla da dire se una dozzina di adulti consenzienti si ritrovassero per dondolare un po’ di carne in pubblico. Ma sull’Adda, sul Garda e sull’Adriatico ritengono la cosa assai sconveniente: il senso del pudore cambia, certa gente mai.

Parole sante!… Continua a leggere

Ragazze geek

La prossima settimana nuove trasferte milanesi. In sei giorni dovrei andare su e giù tre volte, ahime, per impegni senigalliesi che non posso spostare. Vado con piacere, non solo per affari ma per una cena alla quale sono stato invitato, la Girl Geek Dinner, ovvero la cena delle ragazze amanti della tecnologia.

La formula vuole che le donne sia invitate di diritto e gli uomini solo se invitati da una donna. Questa seconda edizione della GDD vede 100 ragazze e 20 ragazzi. Ci sarà da divertirsi.

LEGGI: La GGD.… Continua a leggere

La società cambia sotto i nostri occhi

Pomeriggio a Milano. Entro in un fast food a mangiare qualcosa prima di prendere un treno per tornare a casa. Pago alla cassa e mi sistemo in un tavolo tranquillo. Intorno a me, in tutto un piano, non più di venti persone, ben distribuite. Mi guardo intorno, addentando il panino, e noto subito una giovane coppia di ragazzi, in un angolo per nulla appartato, guardarsi con una certa intensità. Curioso li tengo d’occhio, fino a che mettono in pratica ciòche non resistevano più di fare. Si guardano intorno e si baciano tranquilli.

Volgo lo sguardo per non essere invadente e l’attenzione viene catturata da una coppia di ragazze, sì e no maggiorenni. Sono un po’ di spalle e non troppo vicine. Conversano amabilmente. In più occasioni, una si avvicina all’altra e la bacia, senz’altro in maniera meno ardita dell coppia maschile, forse perché si trovano proprio al centro della sala, … Continua a leggere