Vai al contenuto

Archivio:

lavoro

Riflessioni sul lavoro

A volte mi chiedo se mai riuscirò a inserirmi nel mondo del lavoro in maniera stabile e ordinaria. Sì, in questi due anni ho coltivato alcune collaborazioni e sono contento di questo. Mi permettono di generare un minimo di reddito che mi permette di pagare le bollette (pay the bills, come dicono gli americani). Ho avviato dei progetti personali in cui investo tante energie, ma non mi generano reddito e non so se mai lo genereranno. Per un semplice motivo: preferisco spendere del tempo in più per il mio benessere psicofisico, rinunciando allo sviluppo dei progetti e al denaro. Lo so, sono privilegiato, me lo posso permettere, ma è anche vero che il mio privilegio è anche il frutto di scelte consapevoli. Sono single, non ho figli, ho una casa di proprietà che non mi è stata regalata. Faccio a meno di tante cose che sono considerate ordinarie per molti, … Continua a leggere

Un nuovo Luca Conti, tre anni dopo

Tre anni fa scrivevo un lungo post in cui annunciavo alla mia rete di contatti professionali che un cambiamento radicale era in corso. Non mi sarei più occupato di social media marketing, non avrei scritto libri di web marketing, non avrei insegnato sulle stesse materie. Croce sopra. Immaginavo anche un possibile percorso. Com’è andata?

Non è andata come potevo immaginare in quel momento. Mi sembrava una nuova strada quella del rapporto con le aziende per sviluppare iniziative di corporate social responsibility. Avevo sottovalutato il fatto di essere diventato allergico alla parola corporate. Quella strada non è stata quindi per niente battuta. Zero totale. Ho provato a immaginare uno sviluppo del filone relativo alla consapevolezza nell’uso della tecnologia e ho anche fatto un percorso con un coach, ma il risultato è stato insoddisfacente: non ci ho creduto fino in fondo perché i segnali che ricevevo e che ricevo è che il … Continua a leggere

Aggiornamenti sul progetto Equilibrio digitale

Fa bene sia celebrare i successi, sia celebrare i fallimenti o i progetti che non vanno come vorresti andassero. Così è per Equilibrio digitale.

Poco fa ho inviato l’ultimo numero della newsletter che ho creato per Equilibrio digitale su Substack. Ultimo perché non mi piace lasciare progetti aperti senza energia o promesse non mantenute.

Un anno fa, prima che la mia famiglia fosse travolta dal COVID-19, avevo cercato di rilanciare il progetto sull’uso consapevole della tecnologia, avviato anni prima con un podcast di Piano P, ancora online, con lo stesso nome: Equilibrio digitale. Avrei voluto che avesse una sua autonomia e verticalità, ma ho capito che non ho la forza per sostenere un progetto che non ha sviluppi in termini di monetizzazione, se non indiretti. Per questo ho pensato fosse più sensato farlo confluire dentro la community di Saper imparare, così da dargli un contenitore coerente, … Continua a leggere

Intervista su Tgr Marche Rai sulla trasformazione digitale in relazione alla pandemia

Ieri sono stato intervistato dalla testata giornalistica regionale Rai delle Marche a proposito della trasformazione digitale in atto e dell’accelerazione data dalla pandemia da COVID-19. L’intervista è andata in onda nelle edizioni del Tg regionale delle Marche. Ho estratto l’intervista e te la ripropongo.

Sullo stesso argomento ho scritto un post di approfondimento su Pandemia.

Un ringraziamento a Vincenzo Varagona, vicedirettore della Tgr Marche, per lo spunto e l’interesse sull’argomento e sulle mie opinioni in merito.… Continua a leggere