Vai al contenuto

Archivio:

lavoro

Il punto debole del lavoro autonomo

La condizione del lavoratore autonomo di seconda generazione in Italia si è dunque deteriorata sensibilmente, al punto da far dubitare che possa continuare ad attrarre i giovani alla ricerca di soluzioni lavorative non occasionali.

Questo passaggio l’ho trovato su Il Lavoro, il terzo volume della collana Personal Manager dell’Università Bocconi, edito giusto un anno fa.

Adesso capisco tante cose: le persone che storcevano il naso quando gli prospettavo un lavoro a partita IVA, chi voleva dissuadermi dall’intraprendere questa strada, chi mi preannunciava tempi difficili e anche lo stupore del mio commercialista nell’avviare un percorso sul giusto binario in tempi tutto sommato molto brevi.

Dal punto di vista fiscale è un bagno di sangue e il potere negozionale, come ricorda il libro, è basso, con le conseguenze che èfacile immaginare. Ciò non toglie che un anno a questo regime mi abbia dato notevoli soddisfazioni.

Durerà? Lo vedremo insieme nei prossimi mesi.… Continua a leggere

Si torna sull’ottovolante

La settimana che si è conclusa è stata fin troppo tranquilla, seppur i giorni casalinghi siano stati utili a rivedere due amici persi un po’ di vista negli ultimi tempi. La settimana che si avvicina è quella più internazionale del mese.

Martedì e mercoledì farà la mia prima tappa in Spagna a Barcellona per il Mobile World Congress ospite di Dada. Magari ci scappa anche un aggiornamento del blog con qualche novità… mobile. L’albergo sembra carino e c’è un party già fissato, giusto perchénon si può lavorare troppo!

Giovedì e venerdì si va a nord diretto ad Amburgo per un incontro internazionale organizzato da BuzzParadise.

Ritorno in Italia previsto per sabato e mi tocca perdere la cena dei blogger senigalliesi! Mannaggia!

Nell’agenda di marzo si affaccia Las Vegas, ma è ancora presto per parlarne.… Continua a leggere

Il mio lavoro per BuzzParadise

Molti amici non sono riusciti – non gliene faccio una colpa – a tenere il passo dei cambiamenti avvenutimi degli ultimi mesi, da quando sono diventato consulente freelance full time.

Uno dei settori che seguo è il buzz marketing con BuzzParadise, agenzia specializzata con base in Lussemburgo, ragione per cui i miei viaggi europei si sono intensificati recentemente. Il video seguente, realizzato da Blogosfere, può essere utile a capire qualcosa di più sul buzz 🙂

VEDI: Buzzparadise e buzz marketing.… Continua a leggere

Chi l’avrebbe mai detto?

Qualcuno mi avrà dato per disperso, qualcun’altro più saggio avrà capito che sono ancora vivo semplicemente perchéquesto è l’unico blog a non essere stato aggiornato nell’ultimo mese.

Possibile che in un mese non abbia trovato un attimo di tempo per un aggiornamento? Ovviamente la mancanza di tempo è soltanto una scusa. La realtà è che il tempo e le energie spese per battere su questa tastiera è tale e tanto che Lucaconti.it è lo spazio che viene sacrificato: è un peccato, me ne rendo conto, anche perchéne avrei di cose da dire.

La politica non mi ispira granché e chi legge questo spazio dall’inizio dell’anno sa che ho perso molti stimoli. Vicende locali recenti, delle quali non parlo per carità di patria, mi fanno ancora di più passare la voglia di scriverne.

Come successo nel dicembre scorso, i 30 giorni a cavallo tra aprile e maggio si stanno rivelando densi … Continua a leggere

Rifiutare un contratto da G.

Dopo aver lavorato per tre mesi per loro, oggi mi trovo nella situazione di rifiutare il rinnovo del contratto stesso per altri mesi, causa altro lavoro in partenza a novembre.

Certo che fare il quality rater non è che sia tutto questo divertimento, ma è pur sempre lavorare per G. Se qualcuno mi avesse detto mesi fa che oggi sarei arrivato a questo punto, gli avrei riso in faccia.

…e mancano ancora due mesi e mezzo alla fine dell’anno. Un’altra novità, questa volta riguardante il nanopublishing di Blogcenter, potrebbe essere annunciata nei prossimi giorni. Lavoro troppo?… Continua a leggere