Vai al contenuto

Archivio:

Marie Kondo

Marie Kondo e le relazioni

When you feel something’s not quite right with your network, see that as a sign. Believe that you can have a more fulfilling life and contribute more to the lives of others when you are comfortable. Then say goodbye with gratitude to any relationships you no longer need and nurture those that you decide to keep.

Marie Kondo, Joy at Work

C’è chi la ama e chi la odia. Marie Kondo, regina del decluttering spende parole anche sulle relazioni. La citazione dal suo ultimo libro, nel frattempo tradotto anche in italiano – non te lo consiglio, non ne ho un buon ricordo – riemerge oggi, a conferma della mia ricerca, non unico, sulle relazioni e sull’amicizia.

Marie Kondo soffia sul (mio) fuoco. Mi rafforza nella decisione di dire arrivederci a relazioni consolidate che non hanno più ragione di essere o, meglio, che nel frattempo hanno perso la loro ragione d’essere. … Continua a leggere

Lasciar andare le carte (e altri oggetti) del passato

Il mese di ottobre volge quasi al termine, con l’ultima settimana, e posso dire di sentirmi più leggero. Chi mi conosce lo sa, preferisco investire in esperienze e non in oggetti, ma nonostante questo sono riuscito a trovare e buttare/donare/riciclare un sacco di cose in questo mese. Oggetti fisici e digitali.

Il passato che si accumula

Nell’ultima settimana ho mandato al riciclo diverse buste piene di carta. Ho riordinato bollette, estratti del conto corrente, volantini e altri documenti relativi al mio lavoro che non aveva senso conservare, perchédigitali, perché superati o perché semplicemente inutili. Dopo aver letto un bel post di Louis Rosenfield ho deciso di lasciar andare altra carta supplementare che fino a ieri si accumulava semplicemente in uno spazio mai consultato: pagine di giornale con i miei articoli scritti per Il Sole 24 Ore, documenti relativi alla mia attività di volontariato nel WWF e altri simili.

Un pezzo … Continua a leggere