Vai al contenuto

Archivio:

salute

Quattordici Gennaio

Quanto mi diverte questo esercizio! Da un lato percepisco come alcuni interessi siano evoluti. Dall’altro noto come ci siano dei comportamenti virtuosi che sedimentano e danno frutti. Ormai ho certe abitudini così consolidate da non ricordare più neanche da quanto tempo siano diventate abitudini.


14 anni fa

Mi compiacevo di alcune serie TV che vincevano premi. Oggi sono molto più disilluso sia in termini di serie TV – ormai ne seguo poche, più filtrate e selezionate che mai* – sia sui premi. Il Golden Globe in questione è assegnato da 100 critici quasi tutti bianchi. Come può un premio simile essere considerato autorevole? Potere del marketing.

7 anni fa

Alla soglia dei 40 facevo alcune considerazioni sul mio medico di famiglia e sul mio stato di salute, già allora su ottimi livelli, grazie a uno stile di vita sano: niente fumo, dieta vegetariana/vegana equilibrata, esercizio fisico, salute mentale sotto … Continua a leggere

-4 Sentirsi bene

Superato in scioltezza il weekend di Natale, mi sento in un ottimo stato di forma, fisico e mentale. L’ultima misura della bilancia dive 66,8 Kg con 41,2% di muscolo, 14,1% di grasso e 5 di grasso viscerale. Il segreto credo stia nell’assecondare la stagione. L’inverno è una stagione che richiama il letargo, il riposo, il rallentare. Se la sera ho sonno presto, non cerco di combattere il sonno ma di assecondarlo. Ciò non significa poltrire, anzi.

Da ieri ho iniziato a sfruttare la lista di lezioni che ho messo da parte per yoga e attività ad alta intensità (High Interval Intensive Training), cominciando a seguire una lezione di ognuno di prima mattina. Mi sento veramente rigenerato. Finito l’allenamento mi sento sfinito, pronto per una doccia calda. Nonostante non sia rimasto inattivo nelle ultime settimane, mi rendo conto che il mio livello di attività fisica si è mantenuto … Continua a leggere

L’olio e il ruolo nella dieta

Ogni tanto mi capita di leggere dei libri e mi sembra che parlino esattamente a me, come in questo caso:

Refined vegetable oils, with soybean oil at the top, have added more calories to the world’s diet than any other food group, by a wide margin. I’ve met many people who aspire to eat ‘sugar-free’ diets, and others who worry about ‘trans fats’, but seldom met anyone who said that their resolution was to cut down on their intake of soybean oil (or other refined vegetable oils) per se. Certainly, there are those who avoid palm oil, because of the environmental impact of rainforests being razed to make way for a monoculture. But the vast role that oils play in our diets goes largely unseen and uncontested

The way we eat now
Continua a leggere

Resistenza al cambiamento, da chi non te lo aspetti

Ogni volta che una persona in un nucleo familiare inizia a introdurre dei cambiamenti, per quanto sani e positivi, non è insolito che gli altri membri facciano tutto quello che possono per mantenere lo status quo e riportare la famiglia all’omeostasi. Se un alcolista smette di bere, ad esempio, spesso i suoi familiari intralciano inconsapevolmente il suo percorso riabilitativo, perché per poter ripristinare l’omeostasi, qualcuno deve fare la parte della persona problematica. E chi mai vorrebbe questo ruolo? A volte le persone si oppongono persino ai cambiamenti positivi dei loro amici: “Perché vai così spesso in palestra? Perché non puoi stare fuori fino a tardi? Non hai mica bisogno di dormire tutte quelle ore! Perché ti impegni tanto per la promozione? Uscire con te non è più divertente come una volta!”.

Forse dovresti parlarne con qualcuno – Lori Gottlieb

Forse dovresti parlarne con qualcuno è un libro con ottimi spunti … Continua a leggere

Smettere di contare ciòche non conta

Se mi leggi da un po’ o hai sfrucugliato nell’archivio, dovresti sapere che sono sempre stato un fan della misurazione. Quando ho scoperto il fenomeno del quantified self, mi ci sono buttato. Ho cominciato a misurare tutto ciòche potevo, per capire a che livello ero e avere una base di riferimento per darmi degli obiettivi di miglioramento. Almeno per le cose che a) potevo misurare e b) che consideravo importanti per me.

Tra le tante cose che ho misurato negli ultimi anni trovi: passi percorsi al giorno (alla settimana, al mese, all’anno), distanza percorsa, minuti di attività fisica, battito cardiaco a riposo, pressione sanguigna, peso, rapporti sessuali (storia lunga, un’altra volta!), libri letti, film visti (a casa e al cinema), giorni di viaggio, numero di treni/aerei, notti fuori, ore passate davanti al computer, ore passate online, ore passate sul telefono, app più usate, numero di sblocchi del telefono, ore passate … Continua a leggere