Vai al contenuto

Archivio:

testamento biologico

Riflessioni letterarie sul fine vita

Ho l’impressione, ma forse è un caso dettato dai miei consumi culturali, che il tema del fine vita sia un argomento su cui gli autori si confrontano oggi con più frequenza. Forse gli editori e i produttori lo sentono come un tema che interessa di più l’opinione pubblica e quindi pubblicano contenuti che ne parlano con più facilità? Forse l’aumento dell’età media ha portato gli autori a confrontarsi più spesso con la malattia dei propri genitori al punto da scriverne in modo aperto?

L’anno scorso The Father aveva riscosso un ampio dibattito, culminato in vari premi. Il film è tratto da un’opera teatrale, scritta dallo stesso regista del film. La storia racconta il rapporto tra un padre e una figlia, con il padre che perde progressivamente il controllo delle proprie facoltà mentali.

Ho appena finito di leggere La rondine sul termosifone di Edith Bruck (2017) e America non torna Continua a leggere

Disposizioni anticipate di trattamento

Giovedì ho appuntamento per presentare all’ufficio comunale dello stato di civile i dati relativi alle mie disposizioni anticipate di trattamento (noto anche come testamento biologico). Giorni fa ne avevo scritto, con la copia del modulo relativo. Ho preso l’appuntamento dopo un primo colloquio con il funzionario dell’ufficio, che mi ha raccontato alcune cose relative alla procedura che voglio condividere con te.

L’appuntamento è necessario nel caso in cui chi dichiara vuole che i dati siano inseriti nel database nazionale del Ministero della salute. Se vuoi che restino solo in copia all’ufficio locale, non è necessario l’appuntamento.

Se non sei nel database nazionale, significa che i dati sono molto meno facilmente accessibili se ciò che ti capita avviene lontano dal tuo comune. Se ti ricoverano in un ospedale lontano, va da sé che i dati lasciati al comune sono disponibili solo contattando il comune, nell’orario di apertura dell’ufficio relativo. … Continua a leggere

Hai fatto testamento biologico? Disposizioni anticipate di trattamento (PDF)

Da 4 anni ormai è in vigore una leggere che permette a chiunque di dare disposizioni anticipate di trattamento (DAT), compilando un modulo o scrivendo una dichiarazione, da consegnare a un notaio o all’ufficio dello stato civile del proprio comune. Quello che è comunemente noto come testamento biologico.

Con questa dichiarazione puoi dichiarare di volere o non volere essere informato sulle tue condizioni di salute, di rinunciare o accettare il supporto vitale quando sei ormai incosciente e desiderare o meno la terapia del dolore quando non c’è più niente da fare. In aggiunta puoi autorizzare o meno la donazione di organi, volere o meno assistenza religiosa al momento della morte, un funerale religioso, la cremazione e la donazione del corpo per fini di ricerca scientifica.

Il documento comprende anche una sezione in cui indicare un fiduciario a cui delegare l’applicazione delle disposizioni nel momento in … Continua a leggere