Vai al contenuto

Archivio:

Agosto 2008

Il punto debole del lavoro autonomo

La condizione del lavoratore autonomo di seconda generazione in Italia si è dunque deteriorata sensibilmente, al punto da far dubitare che possa continuare ad attrarre i giovani alla ricerca di soluzioni lavorative non occasionali.

Questo passaggio l’ho trovato su Il Lavoro, il terzo volume della collana Personal Manager dell’Università Bocconi, edito giusto un anno fa.

Adesso capisco tante cose: le persone che storcevano il naso quando gli prospettavo un lavoro a partita IVA, chi voleva dissuadermi dall’intraprendere questa strada, chi mi preannunciava tempi difficili e anche lo stupore del mio commercialista nell’avviare un percorso sul giusto binario in tempi tutto sommato molto brevi.

Dal punto di vista fiscale è un bagno di sangue e il potere negozionale, come ricorda il libro, è basso, con le conseguenze che èfacile immaginare. Ciò non toglie che un anno a questo regime mi abbia dato notevoli soddisfazioni.

Durerà? Lo vedremo insieme nei prossimi mesi.… Continua a leggere

Senigallia in festa per il Summer Jamboree

Tutti ne parlano, in città, nelle Marche, in tutta Italia e anche all’estero. Fino a domenica prossima Senigallia torna ad essere la patria del rock Anni ’50 con un concerto dietro l’altro, macchine d’epoca e simpatici turisti vestiti come in quel periodo con il Summer Jamboree. L’anno scorso si registrarono 150.000 presenze e c’è chi dice che Senigallia ha già il tutto esaurito negli alberghi per questa settimana.

Chi non può partecipare può e potrà rifarsi gli occhi con le splendide foto di Libero Api, blogger senigalliese appassionato di fotografia che ha già una vasta galleria di immagini dalle edizioni precedenti.

La foto sopra è una di quest’anno, opera sua ovviamente.

Buona visione.

LEGGI: My Summer Jamboree.… Continua a leggere

Wi-Fi comunale vittima del suo successo

A quanto pare nel giro di un mese circa la rete Wi-Fi cittadina gratuita, inaugurata con i blogger a inizio luglio, sembra mostrare i primi segni di cedimento. Devono averci dato giù, cittadini e turisti, se ora il servizio è limitato a 200 utenti, con lista d’attesa.

Sulla pagina di login poi è apparso questo avviso:

I profili degli utenti non residenti sono validi per 15 giorni. Per tutti gli utenti, il profilo assegnato, non utilizzato per oltre 15 giorni, sarà disabilitato al servizio. Gli utenti disabilitati dovranno ripetere la procedura di iscrizione.

Presumo quindi che se sei nei 200 attivi e non ti colleghi per 15 giorni esci e lasci il posto a qualcuno in lista d’attesa. Tanto valeva fare una lista turisti e residenti con disattivazione per i turisti a 7 giorni, così da farla usare a più turisti, oggi immagino tagliati fuori.

Mi dispiace che queste … Continua a leggere

Viaggio, futuro e complessità

L’estate è la stagione in cui decisamente ho più possibilità di leggere libri, specialmente romanzi ed evasione. Questa non sta andando per nulla male, anzi! Mi ha permesso di finire libri lasciati a metà e di leggerne di ammucchiati da tempo, troppo. Le ultime tre fatiche in ordine casuale.

Next

Questo libro l’ho trovato nella camera d’albergo di Las Vegas, probabilmente lasciato da un viaggiatore con la valigia già piena. A me Crichton sale, nonostante la porcata di Stato di Paura. Ad ogni modo me lo son portato a casa con piacere, sia perchéin inglese, sia per Crichton.

Dopo un buon inizio il libro si è disperso in mille rivoli purtroppo, divagando troppo, con troppe strade aperte che difficilmente trovano un finale credibile. Una occasione di divulgare il tema dell’ingegneria genetica, con tutto quel che ne consegue, male utilizzata.

Con meno retorica sarebbe stato un buon libro.

Il Responsabile delle
Continua a leggere

Metti una sera a cena da Uliassi

Tra menù, un best of 2005-2008 di Uliassi, e commensali – Antonio, Simone e Caterina – direi che la cena della settimana scorsa da Uliassi entri a pieno titolo nella mia Top 10 di sempre 🙂

Simone ha documentato tutti i piatti, seppur a fatica, chi c’era sa il perché e chi non c’era potrà immaginare…

Per 110 euro è una esperienza da provare, assolutamente consigliata… soprattutto se ti invitano.… Continua a leggere