Vai al contenuto

Giovedì 2 Febbraio 2023

Citazione

“I don’t like to engage in telling stories. I don’t like to arouse the viewer emotionally or give him advice. I don’t like to belittle him or burden him with a sense of guilt. Those are the things I don’t like in the movies. I think a good film is one that has a lasting power and you start to reconstruct it right after you leave the theater. There are a lot of films that seem to be boring, but they are decent films. On the other hand, there are films that nail you to the seat and overwhelm you to the point that you forget everything, but you feel cheated later. These are the films that take you hostage. I absolutely don’t like the films in which the filmmakers take their viewers hostage and provoke them. I prefer the films that put their audience to sleep in the theater. I think those films are kind enough to allow you a nice nap and not leave you disturbed when you leave the theater. Some films have made me doze off in the theater, but the same films have made me stay up at night, wake up thinking about them in the morning, and keep on thinking about them for weeks. Those are the kind of films I like.”

Abbas Kiarostami

Film

Ci sono attività, importanti in qualche modo, che hai in mente di svolgere da un tempo indefinito e che rimandi sempre. Come si può vedere un film di 3 ore e 21 minuti? Quando lo si può fare? Mai o in qualsiasi momento. Ciò che conta è la voglia di farlo, la motivazione.

Da dicembre mi sono messo in testa di colmare qualche lacuna di pietre miliari del cinema. Una di queste è Jeanne Dielman, 23 Commerce Quai, 1080 Brussels. Un film mai sentito prima, mea culpa, apparso come dal nulla al primo posto dei migliori film di sempre scelti da una giuria di critici per la rivista Sight and Sound. Ho vari amici cinefili e frequento ambienti online cinefili, ma questo mi era completamente sfuggito. Possibile? Dovevo vederlo. Sapevo a malapena la trama: la vita di una casalinga (del 1975) raccontata in presa diretta per 3 ore. Invitante? Per niente.

Ieri ho deciso che era il giorno di Jeanne Dielman. Non sto a recensirlo, perché merita un post a parte, ma dico solo che è un esercizio per allenare l’attenzione, ben ripagato nella parte finale. Che finale! Non è il finale che conta, anche se conta, ma l’esperienza. Devi assaporare le 3 ore in cui non succede niente per entrare nella storia. Felice di essere ancora capace di annoiarmi ma non arrendermi di fronte a imprese simili, perché è un’impresa! Ieri era il giorno giusto e sono felice di questa esperienza.


Benessere

Mattina di meditazione, di yoga, di estratto di succo. In questo momento scrivo in piedi, al sole. Grande giornata anche oggi. Iniziata nel migliore dei modi, con la bilancia che mi ha dato una misura che non vedevo da inizio settembre 2022, perfino migliore della misura di un anno fa oggi. Fluttuazioni statistiche, sicuramente, che mi incoraggiano a continuare questo percorso.


Media

Ho trovato un magazine, gratuito in PDF, sull’evoluzione dell’economia dei creator. Il tipo di contenuto che non trovi in nessun altro formato e che guarda avanti. Lo devo leggere al più presto.

https://collect.metalabel.xyz/

Mercoledì 1 Febbraio 2023

1 commento

Vale la pena aggiungere una categoria, anzi due, alla nota del giorno: parola e musica.

Parola

Consilienza

Nella ricerca scientifica e storica, con consilienza (o convergenza di prove, o concordanza di prove) si intende l’accordo fra diverse induzioni provenienti da differenti fonti di dati o differenti discipline, per giungere alla spiegazione di un dato fenomeno.

L’etimologia deriva dal latino cum- “insieme” e –sălĭo “saltare” (analogamente a resilienza). L’introduzione del termine è stata attribuita a William Whewell, che lo coniò con la frase “consilienza di induzioni” (consilience of inductions) riferendosi ad un “salto congiunto in avanti” della conoscenza attraverso l’apporto di più discipline.

La parola ha trovato una diffusione a partire dalla fine degli anni 1990, con la pubblicazione del saggio del noto biologo Edward O. Wilson intitolato “La consilienza. L’unità della conoscenza“. In esso, Wilson asserisce la necessità di integrare la conoscenza scientifica con quella umanistica

Wikipedia

Citazione

Thanks to science and technology, access to factual knowledge of all kinds is rising exponentially while dropping in unit cost. It is destined to become global and democratic. Soon it will be available everywhere on television and computer screens. What then? The answer is clear: synthesis. We are drowning in information, while starving for wisdom. The world henceforth will be run by synthesizers, people able to put together the right information at the right time, think critically about it, and make important choices wisely.

Consilience

“We are drowning in information, while starving for wisdom” rende perfettamente l’idea del mondo in cui ci troviamo. Libro pubblicato nel 1988. [via]


Musica

Teil I di Kjartan Sveinsson. Struggente.


Benessere

Veramente un paradiso l’estratto Herb Heaven. Testato con più cetriolo e meno carote (le carote sono un ingrediente tra i più popolari per gli estratti e… le ho finite!), con un pttimo risultato. Uno dei migliori di sempre.

Aggiornamento ore 10:46. Mi sono dimenticato di aggiungere la meditazione e la lezione di yoga, oggi più sfidante e soddisfacente che mai. Day 6.


Media

Da settembre 2022 lo avevo messo da parte e solo ieri l’ho letto. Ottima lettura, che contiene una recensione di un libro, sul tema degli accumulatori seriali. Tema con cui mi trovo ad avere a che fare, non per me, ma per alcuni miei familiari… Ottima lettura.

La storia di Bryan Johnson è semplicemente folle. Notare il riferimento al pene e al retto…

Johnson, 45, is an ultrawealthy software entrepreneur who has more than 30 doctors and health experts monitoring his every bodily function. The team, led by 29-year-old regenerative medicine physician Oliver Zolman, has committed to help reverse the aging process in every one of Johnson’s organs. Zolman and Johnson obsessively read the scientific literature on aging and longevity and use Johnson as a guinea pig for the most promising treatments, tracking the results every way they know how. Getting the program up and running required an investment of several million dollars, including the costs of a medical suite at Johnson’s home in Venice, California. This year, he’s on track to spend at least $2 million on his body. He wants to have the brain, heart, lungs, liver, kidneys, tendons, teeth, skin, hair, bladder, penis and rectum of an 18-year-old.


Martedì 31 Gennaio 2023

Siamo arrivati alla fine del primo mese del 2023. Il tempo scorre inesorabile. Ieri ho avuto forse il primo dolore cervicale inabilitante dell’anno, anche se sono riuscito a reggere fino alle 18. Poi l’unica soluzione è stato dormire e il sonno si è rivelato risolutivo, come spesso accade. Oggi è un altro (fantastico) giorno.


Citazione

“Le persone vogliono libertà e flessibilità, cioè quello che le risorse economiche non spese possono darci. Ma l’equivalenza tra avere soldi e spenderli è così radicata in noi che non ci rendiamo conto di quanto autocontrollo serva realmente per essere ricchi. E poiché non lo vediamo, è difficile scoprire che esiste.”

Morgan Housel, La Psicologia Dei Soldi

Libertà di mettermi a scrivere un post alle 9,15. Flessibilità di dedicarmi al guadagno della pagnotta in un altro momento. Da tempo ho fatto mio questo insegnamento e se mi trovo dove sono un motivo è anche questo.

“Il bello dell’essere appassionati di tecnologia è che dopo aver acquistato auto elettrica, pannelli solari e powerwall ci si rende conto abbastanza in fretta che la tecnologia non risolverà tutto. Che il cambiamento delle abitudini supera qualunque soluzione tecnologica in materia di riduzione di emissioni. Sono necessari entrambi, ma in attesa di aspirapolvere per l’anidride carbonica e macchine del tempo, ci servono soprattutto due cose: politiche e legislazioni radicali. Perché per ogni auto elettrica ci sarà sempre una nuova moto d’acqua. Per ogni persona che comincia a prendere l’autobus c’è un nuovo SUV a benzina. Per ogni vegano c’è un nuovo filetto di manzo importato dal Brasile. E per ogni persona che si rifiuta di volare c’è un nuovo fine settimana a Madrid. Il potere del consumatore influenza l’opinione pubblica, ma non è una soluzione a lungo termine.”

Greta Thunberg, La Nostra Casa È in Fiamme

Leggo i risultati dell’ultimo trimestre di Ryanair (PDF) ed è evidente che non abbiamo alcuna intenzione, come consumatori, di invertire la rotta. Nell’ultimo trimestre del 2022 ho preso 14 voli io stesso, dopo aver deciso di non essere l’unico cretino a non rinunciare a volare per contenere le emissioni di gas clima alteranti. Appunto, di cretini ce ne sono pochi, visto che siamo tornati a volare come e più del 2019. Amen.


Benessere

Dopo una sessione di meditazione, una di yoga, un estratto di succo e colazione, mi sento pronto per affrontare la giornata, qualsiasi essa sia.

Non è facile trovare qualità nelle persone con cui non hai buoni rapporti, ma aiuta.

La lezione di yoga è stata lunga e ottima. Non sarò probabilmente in grado di tenere questo ritmo e trovare tutte le mattine il tempo, ma ne vale assolutamente la pena. Lo scrivo e lo ripeto, per convincere prima di tutto me stesso. Meglio poi 30 minuti di yoga a casa la mattina, di prima mattina, che andare a metà mattina o nel pomeriggio serata, prendere l’auto, andare e tornare. È efficiente. Punto.

Il libro di succhi ne conta oltre 400, anche se poi alcuni sono più succhi non necessariamente focalizzati sulla salute. Stamattina variante con arancia e zenzero, più mela.


Libri

ROI Edizioni ha appena pubblicato Creatività di MIHÁLY CSÍKSZENTMIHÁLYI, noto per il concetto di flow, il flusso in cui sei immerso quando ti dedichi a un’attività che ti fa sentire bene.

Lunedì 30 Gennaio 2023

Citazione

“As Plato said, “You can discover more about a person in an hour of play than in a year of conversation.”

Ron Carson;Scott Ford, The Sustainable Edge

Benessere

La striscia positiva continua. La lezione di meditazione di oggi è sull’apprezzare gli altri per le qualità che hanno, anche gli sconosciuti. Vedere il buono negli altri ci aiuta a coltivare il positivo nella nostra vita, con conseguenze altrettanto positive sulla salute mentale.

La sfida di 30 giorni consecutivi di yoga non è iniziata, per me il primo gennaio, ma qualche giorno fa. Day 4 è una lezione utilissima per chi lavora seduto. Dura meno di 30 minuti. Ne vale la pena. Cominciare la giornata con lo yoga è una manna. L’impegno fisico è limitato ed è un ottimo complemento alla meditazione.


Cucina

Ieri ho provato un altro estratto. Red Reviver. Così ho consumato la confezione di rape rossa che avevo aperta. Oggi si cambia ingrediente base.


Libri

Sfogliando l’edizione weekend del Financial Times ho trovato una nuova uscita molto interessante, subito scaricata. Si tratta di The New Life di Tom Crewe. La recensione è entusiasta.


Oggi finalmente il meteo annuncia la prima giornata di sole dopo un lungo periodo di nuvole, pioggia e variabilità. Finalmente! Anche se le temperature restano nella media del periodo: freddo! Quanto me ne starei su una spiaggia tropicale.

Settimana ancora non pianificata e il primo mese dell’anno è già andato. Non ho sempre la concentrazione che vorrei, ma credo di essere sulla buona strada. Avanti così

Buona giornata!

Domenica 29 Gennaio 2023

2 commenti

Citazione

“It’s a culture in which people are defined by their external abilities and achievements, in which a cult of busyness develops as everybody frantically tells each other how overcommitted they are.”

David Brooks, The Road to Character

Benessere

Anche oggi sessione di meditazione/mindfulness e di yoga. Tre mattine consecutive di yoga da circa 30 minuti e gli effetti positivi si sentono già. La sfida è continuare la striscia positiva.


Media

Ieri ho visto As Bestas, le bestie, film spagnolo-francese che ha ottenuto ben 17 nomination al Goya. Praticamente una o più (nel caso degli attori, nominato tutto il cast principale) in tutte le categorie e non a caso. Film molto teso, molto godibile. Bella sorpresa, scoperto per la segnalazione di… un gruppo che seleziona e pirata film europei online (artsubs). Non dovrei dirlo, ma un gruppo simile ha una selezione di film passati ai festival internazionali, non sempre noti, migliore dell’offerta di qualsiasi piattaforma di streaming, pure curata come Mubi. Quindi, perché abbonarsi? Tra l’altro, nella stragrande maggioranza dei casi, sono film che non vengono distribuiti in Italia o, se lo sono, lo sono solo in un numero molto limitato di copie e a distanza di mesi, se non oltre un anno, dall’uscita in digitale. Mi dispiace dirlo così, ma pirateria vince, perché è più efficiente del mercato.

Da qualche settimana a questa parte mi sono messo anche a leggere fumetti sul tablet. Bella esperienza, anche per variare la dieta mediatica. Evito Marvel e DC Comics per principio, spaziando su indipendenti. Prima o poi segnalerò qualcosa. Ancora non mi sento abbastanza sicuro. Sto esplorando. Se hai qualcosa da consigliare, benvenuto.