Vai al contenuto

2012 al giro di boa: le trasferte

Scritto da:

Luca Conti

La prima metà del 2012 se ne è andata. 6 mesi intensi tra alti (tanti) e bassi (qualcuno). Analizzando l’aspetto viaggi – ormai dovresti sapere che sono considerato un vagabondo – non mi posso lamentare. Guardando l’agenda, in questo periodo sono stato a: San Marino, Detroit (prima volta), Las Vegas, New York City (più volte), Milano (più volte), Bologna, Firenze (più volte), Ancona, Bolzano, Pesaro, Austin, Vienna, Trieste, Roma (più volte), Napoli (dopo tanti anni), Perugia, Lione (novità), Amsterdam, Eindhoven, Rotterdam, Utrecht, Monaco (più volte), Pordenone e Verona. Non ho aggiunto nuovi paesi purtroppo!

Tra le esperienze da segnalare: NAIAS a Detroit (novità), SXSW a Austin, CES a Las Vegas (novità), Frontiers of Interaction a Roma (novità), Spencer Tunick a Monaco, Aida all’Arena di Verona (novità), la finale di Champions League a Monaco con Ford (novità), il Festival Internazionale del giornalismo di Perugia.

Le notti fuori sono state 70 e le giornate in trasferta 92, con 32 voli e 69 treni.

Articolo precedente

Sono nel Consiglio Nazionale del WWF Italia

Articolo successivo

Oro, argento e digital, il mio articolo per Class