Vai al contenuto

Archivio:

2023

La parola dell’anno è incertezza!

Quest’anno, fin dal principio, sento di dover far i conti con il non essere capace di controllare ciò che è fuori dal mio perimetro, anche quando lo sembra. Chissà perché, in molte situazioni della vita mi sento di pianificare, programmare, definire, prevedere, controllare ciò che mi succede. Tutti siamo così, ma questo lato di me è più forte che nella media degli individui. Il più delle volte è un bene perché significa che riesco a gestire meglio l’ordinario e in qualche caso anche lo straordinario. In altri ambiti significa non lasciarmi andare come potrei e dovrei o cercare di controllare ciò che non può essere controllato (questo succede molto raramente).

C’è chi promuove un podcast facendo leva sull’incertezza.

L’aspetto su cui voglio lavorare quest’anno, aumentando la consapevolezza e l’attenzione su questo, è il rapporto con l’incertezza. L’incertezza non si può né controllare, né azzerare. L’unica cosa che si può fare … Continua a leggere