Vai al contenuto

Archivio:

emozioni

-56 La ricerca di novità, croce e delizia

Sto leggendo un libro che parla di emozioni: La mappa delle emozioni, scritto da un autore argentino e pubblicato da Giunti nel 2021, seppur sia stato scritto nel 2013. Sono appena all’inizio ma promette bene. La tesi del libro che è il nostro cervello limbico, quello primitivo, sia il responsabile di generare in noi emozioni, che poi la corteccia cerebrale media, interpreta. Il tutto avviene attraverso funzioni, che non sono altro che processi che coinvolgono i neurotrasmettitori e gli ormoni e ci fanno reagire in un certo modo, in automatico, quando succede qualcosa che attiva queste funzioni. Dal momento che non possiamo impedire al nostro organismo di provare determinate emozioni, ciò che possiamo fare è interpretarle e limitarle, se negative o inappropriate.

Il cervello limbico responsabile nel creare emozioni è il frutto di una evoluzione che non tiene conto dei ritmi e delle condizioni di vita dell’uomo moderno, … Continua a leggere

La ruota delle emozioni

Adoro questa immagine. La trovo fantastica per l’esercizio che chiamo “inventario delle emozioni“. Fare un controllo periodico di come ti senti è importantissimo per aumentare la consapevolezza rispetto ai segnali che il nostro corpo ci manda.

Non ti senti bene? C’è una causa per questo malessere? Dare un nome a questa emozione, come aiuta a fare la ruota, è fondamentale. Parti dal centro e vai verso l’esterno del cerchio. Utile per comunicare con te stesso e con chi ti sta intorno.

Per promuovere la tua salute mentale, specialmente in un periodo non facile come quello che stiamo vivendo ora.

Dare un nome alle emozioniContinua a leggere

La vita, all’improvviso

Giugno è uno dei miei mesi preferiti. Giornate più lunghe, assaggio dell’estate che comincia, più occasioni di vivere all’aria aperta, caldo ma non caldissimo (non più, ormai).

Il giugno che finisce oggi è stato speciale a modo suo. Ho visto pochi film, complici i cinema chiusi fino a pochi giorni fa, ho dedicato poco tempo alla lettura, molte delle mie attività della mia routine del mattino sono saltate. Eppure è stato un mese fantastico. Ho provato emozioni che non provavo da mesi, complice il lockdown. Ho fatto nuove esperienze. Ho acquisito maggiore consapevolezza rispetto a una parte della mia sfera privata. Ho frequentato persone nuove e questo è un arricchimento in se, sempre. Superato il periodo di limitazione alla mobilità, ho ripreso una vita sociale ricca e appagante, sotto vari punti di vista. Ottima cosa.… Continua a leggere