Vai al contenuto

Archivio:

personale

Cosa non farà nel 2014

2014

Anno nuovo, vita nuova, giusto? Il cambiamento è una sfida, offerta da mutamenti di scenario, imposti da altri, o raccolta come occasione per percorrere nuove strade e scoprire angoli della vita, vicini quanto sconosciuti, nello spazio e nella mente.

In questo scenario è bene comprendere quando è il momento di chiudere un capitolo e di aprirne di nuovi. Un capitolo che si è chiuso nel 2013 è quello del Luca Conti autore di libri divulgativi rispetto al business con i social network. Quel Luca Conti si è stancato e non ha più intenzione di scrivere. Ciò non significa che Twitter senza segreti sia il mio ultimo libro, anzi! C’è un altro Luca Conti che vuole iniziare un nuovo filone di libri, dedicato a temi collaterali al precedente, più riflessivi, meno pratici, non per questo meno utili. Buona occasione per applicare subito il metodo per passare da propositi a obiettivi … Continua a leggere

Arrivederci Face-book

face-book

Da tempo meditavo questa scelta e da oggi è realtà: ho disattivato il mio profilo personale su Face-book. Perchédesiderare di uscire da Face-book, anche se con la possibilità di rientrare, oggi che il 100% degli Italiani che si collega tutti i giorni su internet usa Face-book?

Sulla base della mia esperienza personale, le ragioni sono molteplici. Provo a sintetizzarle a seguire. Il tutto non è una critica a chi Face-book lo usa e non è neanche un invito a lasciarlo. Giusto un punto di vista che mi piace condividere e sul quale raccogliere eventualmente opinioni.

Face-book è una gran perdita di tempo. Perdere tempo non è necessariamente un male, se lo si fa in maniera limitata e consapevole. Ciò che ho sperimentato è che Face-book è capace di assorbire un tempo illimitato e allo stesso tempo di generare un valore prossimo allo zero per lo stesso tempo investito. Conoscere … Continua a leggere

Viaggio sola, una metafora della (mia) vita

Due sere fa sono andato a vedere Viaggio sola, film di Maria Sole Tognazzi in cui la protagonista lavora come “ospite a sorpresa” in alberghi di lusso in tutto il mondo, dove va per testarne la qualità. Il film racconta la vita di una donna sola, Irene, che ha scelto di non sposarsi e non avere figli. [SPOILER] Una scelta di vita che viene messa in discussione durante il film, ma che viene confermata con serenità e felicità alla fine del film.

Mi sono molto riconosciuto in Irene, non perchéfrequenti chissà che alberghi di lusso, ma per il mio viaggiare spesso, soprattutto in alcuni mesi dell’anno. Tutto ciò, come tutte le cose, ha pro e contro. Conoscere nuovi luoghi, conoscere persone che vivono altri stili di vita, rivedere amici che vivono lontani, contaminarsi con altre culture è qualcosa di stimolante e stancante allo stesso tempo. Puà capitare di non … Continua a leggere

Ritorno alle origini

blog

Curare un blog personale, da professionista del web, non è cosa facile. Basta vedere i blog di consulenti web, esperti di social media, professionisti delle PR online per vedere come spesso ci si trovi a navigare su blog semiabbandonati, se non proprio morti, pur con Twitter, LinkedIn e Face-book attivi su base quotidiana se non oraria.

Personalmente ho sempre creduto che un blog fosse centrale nella comunicazione online, personale e professionale, prima e dopo l’avvento dei social network. La difficoltà in cui mi imbatto è un’altra: quanto essere personale e quanto essere professionale, pur consapevole che le due sfere siano collegate e inseparabili oggi (lo dicevo ieri all’incontro su manager 2.0).

Cercando luca conti su Google queste pagine sono il primo o il secondo risultato, quindi è chiaro come queste pagine personali influenzino in un modo o in un altro la mia immagine e la mia reputazione professionale. Andando indietro … Continua a leggere

Spencer Tunick a Monaco, io c’ero

Sì, lo scorso fine settimana sono stato a Monaco di Baviera, a partecipare a questa grande opera d’arte collettiva di Spencer Tunick.

Ne hanno parlato in Italia Studio Aperto e Tg4, con lo stesso servizio.

Repubblica ha invece pubblicato un video senza commento, probabilmente circolato nelle agenzie di stampa.

Quel che posso dire è che è stato molto, molto divertente, nonostante l’alzataccia per l’appuntamento alle 3 di mattina.

In rete trovi tante foto, a te la visione.… Continua a leggere